X

Esempi di inserimento dei termini di ricerca


milano roma: deve essere presente uno dei due termini
+milano +roma: devono essere presenti entrambi i termini
+milano roma: deve essere presente milano ed eventualmente roma
+milano -roma: deve essere presente milano ma non roma
+milano +( venezia): devono essere presenti o milano e roma o milano e venezia, ma i record con milano e venezia hanno rilevanza maggiore.
('<' indica minore rilevanza, '>' indica maggiore rilevanza)
"milano roma": deve essere presente l'esatta sequenza milano roma

Ricerche in: Ingegneria Informatica
Sicurezza informatica
Sistema di gestione ed erogazione di contenuti e servizi sanitari e sociali in modalità multimediale e multicanale (HE.Mob.TV)
Il progetto si propone di rispondere all'esigenza di realizzare nuovi modelli per l'erogazione di servizi sanitari riguardanti sia la dimensione delle cure sanitarie (soprattutto le cure rivolta ad anziani e malati cronici) sia la dimensione della prevenzione (es. stili di vita, alimentazione, attività fisica, ecc) in un paradigma di sanità personalizzata. Il coinvolgimento del cittadino nella gestione della propria salute (patient empowerment) e la delega di un ruolo attivo nel processo di cura (self-care) richiede innanzitutto la presenza di una infrastruttura di servizi che consenta al cittadino di entrare in rete favorendo la comunicazione e lo scambio di informazioni tra il singolo cittadino e gli operatori sanitari, le strutture sociali e i propri famigliari, ed altri cittadini. La rapida evoluzione delle infrastrutture informatiche, l'aumento di prestazioni nel campo della trasmissione dati sia su rete fissa che mobile, la diffusione sempre più capillare di strumenti per l'elaborazione dati e per la comunicazione personale, hanno creato uno scenario che è sempre più in rapida evoluzione e diffusione e che potrà supportare la creazione di questa “infrastruttura digitale” di servizi sanitari innovativi mettendo a disposizione del cittadino e delle strutture coinvolte strumenti tecnologici in grado di fruire dell'intero sistema attraverso vari dispositivi (computer, smartphone, televisione, ecc), ovunque esso si trovi (casa, lavoro, ferie), e nel momento del bisogno. Il progetto denominato propone la progettazione e la realizzazione di un sistema finalizzato alla fornitura di servizi multicanale in un contesto sanitario e sociale. In particolare l'attività andrà a definire e strutturare modalità innovative di accesso ai servizi a beneficio di persone anziane, di malati cronici e di tutti gli utenti interessati alla condivisione di contenuti multimediali in ambito sanitario ed alla gestione condivisa della propria salute con la costruzione di una rete di comunicazione socio-sanitaria in grado di far interagire e coordinare i diversi attori coinvolti nei processi e nelle tematiche della sanità. La soluzione vuole tendere ad offrire un supporto tecnologico innovativo da un punto di vista logistico, clinico e sociale al cittadino che entra nel processo di creazione dei contenuti informativi, e tramite il proprio coinvolgimento, acquista fiducia sulle tematiche trattate, condividendo problemi e disagi, superando così le barriere culturali e fisiche imposte dal digital divide. In particolare, l'attività è destinata a definire e strutturare modalità innovative di accesso a servizi di inclusione sociale e sanitaria a beneficio di persone anziane, di malati cronici e di tutti gli utenti interessati alla gestione condivisa della salute. L'obiettivo generale sarà quello di realizzare un sistema socio-sanitario che consenta facilmente l'accesso dei contenuti e dei servizi attraverso l'utilizzo di dispositivi che fanno parte del quotidiano quali ad esempio il cellulare e la TV. Questa innovativa proposizione di servizi utilizzerà la televisione quale mezzo di collegamento per raggiungere le persone più difficilmente coinvolgibili, come le “persone diversamente abili o che stanno diventando anziane”, aumentando così i servizi di supporto sociale e di assistenza. Allo stesso modo l'utilizzo di dispositivi mobile consentirà in ogni momento l'accesso al sistema e soprattutto la possibilità di essere sempre in comunicazione con il paziente/familiare. La gestione delle informazioni personali, ed in particolar modo delle informazioni di natura medica da parte di sistemi informativi, richiede una particolare attenzione al fine di garantire che le stesse, anche quando sono in formato digitale, siano in ogni momento al sicuro dai rischi di privacy e di security.  Il progetto è stato finanziato da FILAS nell'ambito del Programma Co-research.
My Mobile Enterprise (MyME)
Il progetto My Mobile Enterprise (MyME) mira a supportare un'azienda nella realizzazione di un sistema di autorizzazione, comunicazione e condivisione privato che sia disponibile sui dispositivi mobili, sia smartphone che tablet, della flotta mobile in uso ai suoi dipendenti. MyME consente la creazione di gruppi logici di dipendenti per i quali l'azienda intenda garantire sia  l'interazione reciproca che l'interazione con alcuni dei processi istanziati all'interno del sistema Enterprise Resource Planning (ERP) nella sua interezza. Le componenti principali dell'architettura di MyME sono: 1. un'applicazione mobile installata sui dispositivi della flotta mobile aziendale 2. un middleware di comunicazione che si occupa di assorbire la system integration verso lo specifico dialetto utilizzato dall'ERP in uso nell'azienda. I principali obiettivi perseguiti dal progetto MyME sono rappresentati dalla semplificazione e dalla velocizzazione dei processi aziendali che richiedono un diretto coinvolgimento delle varie figure professionali. Tra questi processi, quelli autorizzativi, che solitamente coinvolgono figure che frequentemente sono impossibilitate a garantire la propria presenza in sede, si candidano come particolarmente adatti ad una parziale remotizzazione. Una simile estensione richiede tuttavia che vengano garantiti standard di sicurezza analoghi a quelli offerti all'interno della rete aziendale. Il progetto è stato finanziato nell'ambito dei Programmi FILAS Co-research.
Studio di tecnologie innovative a supporto delle transazioni effettuate in mobilità
L'obiettivo del progetto è fornire tecnologie innovative e sicure in tema di transazioni finanziare effettuate in mobilità. In particolare, il progetto si propone di individuare metodi crittografici con cui garantire le transazioni di pagamento ed effettuare una autenticazione forte, tenendo conto delle risorse limitate dei dispositivi mobili. Saranno studiati algoritmi di cifratura che consentano pagamenti via sms riducendo il numero di messaggi scambiati, l'utilizzo di canali multipli per la richiesta e l'abilitazione alla transazione al fine di aumentare il livello di sicurezza complessivo in accordo alle esigenze specifiche del Committente. Il programma di ricerca si inserisce all'interno del progetto: “Industria 2015 Bando Nuove Tecnologie per il Made in Italy” denominato “Wine Web 2.0”.
SIGNED: Secure Imprint GeNerated for papEr Documents
SIGNED è un progetto finanziato dall'Unione Europea all'interno del Programma Capacities "Research for SMEs". Il suo obiettivo è la progettazione e sviluppo di un nuovo sistema di autenticazione per documenti cartacei, così da garantire lo stesso grado di sicurezza e fiducia ottenibile su documenti digitali tramite firma digitale. I risultati del progetto consentiranno a Piccole e Medie Imprese, Amministrazioni Pubbliche, banche, compagnie assicurative e cittadini di verificare l'autenticità di tutti i documenti cartacei, inclusi documenti particolarmente sensibili, come quelli finanziari, legali o personali, in tutti i loro passaggi da cartaceo a digitale (tramite scansioni, conversioni digitali e stampe).