X

Esempi di inserimento dei termini di ricerca


milano roma: deve essere presente uno dei due termini
+milano +roma: devono essere presenti entrambi i termini
+milano roma: deve essere presente milano ed eventualmente roma
+milano -roma: deve essere presente milano ma non roma
+milano +( venezia): devono essere presenti o milano e roma o milano e venezia, ma i record con milano e venezia hanno rilevanza maggiore.
('<' indica minore rilevanza, '>' indica maggiore rilevanza)
"milano roma": deve essere presente l'esatta sequenza milano roma

Ricerche in: Architettura e Costruzione
Storia dell'ingegneria strutturale
SIXXI - TWENTIETH CENTURY STRUCTURAL ENGINEERING: THE ITALIAN CONTRIBUTION
Il progetto di ricerca SIXXI, finanziato dall'ERC Advanced Grant 2011, mira a ricostruire la storia dell'ingegneria strutturale italiana del XX Secolo. Una storia gloriosa in alcune fasi. Basti pensare agli anni del miracolo economico quando le opere degli ingegneri italiani (i più noti Pier Luigi Nervi e Riccardo Morandi, ma anche progettisti trascurati come Silvano Zorzi, Sergio Musmeci, Giulio Krall, Gino Covre e molti altri), sono un punto di forza del Made in Italy e apportano un contributo fondamentale allo sviluppo dell'ingegneria moderna nel mondo. Una storia non solo sconosciuta al grande pubblico ma incredibilmente sottovalutata all'interno delle scuole di Ingegneria e di Architettura. Lo scopo della ricerca è quello di colmare queste lacune. Nell'ambito scientifico l'obiettivo è ambizioso: innescare lo sviluppo di un nuovo settore della ricerca, di frontiera tra la storia della scienza, la storia della costruzione e la storia dell'architettura. Per disseminare i risultati, oltre a convegni e pubblicazioni, è in programma una prima grande mostra sul tema, che metta in scena l'opera dell'ingegneria italiana del Novecento in tutta la sua originalità. C'è poi una ricaduta più direttamente operativa della ricerca che è quella di sensibilizzare, a tutti i livelli, scientifico, istituzionale, culturale, sulla necessità di tutelare e valorizzare un pregiato patrimonio di ponti, viadotti, grandi coperture che con la loro straordinaria qualità rispecchiano l'identità storica del Novecento italiano. Per condurre la ricerca, il team di giovani ingegneri e architetti, guidato dal P.I. Sergio Poretti e da Tullia Iori del Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università di Roma Tor Vergata, sarà arricchito di ricercatori di eccellenza, offrendo posizioni economicamente competitive con quelle degli altri paesi europei. Per tutte le informazioni vedi: www.sixxi.eu