➤➤ Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica
 
  • Sito legge 104
  • Indicazioni sulla navigazione
  • Versione alto contrasto
  • Mappa del sito
  • English version
 

X

Esempi di inserimento dei termini di ricerca


milano roma: deve essere presente uno dei due termini
+milano +roma: devono essere presenti entrambi i termini
+milano roma: deve essere presente milano ed eventualmente roma
+milano -roma: deve essere presente milano ma non roma
+milano +( venezia): devono essere presenti o milano e roma o milano e venezia, ma i record con milano e venezia hanno rilevanza maggiore.
('<' indica minore rilevanza, '>' indica maggiore rilevanza)
"milano roma": deve essere presente l'esatta sequenza milano roma

Crediti

La realizzazione di questo sito, nella sua veste corrente, è frutto della collaborazione intercorsa tra il prof. Salvatore Tucci, ex Direttore del Dipartimento, il prof. Renato Gavasci, attuale Direttore del DICII, la prof. Tullia Iori, per quel che concerne la progettazione tematica, e il sig. Pier Luigi Traini per la progettazione e realizzazione del software; da questi un ringraziamento, per la disponibilità e la competenze spese, al dott. Paolo Cerrito, sistemista e gestore del server web.

I contenuti di questo sito sono gestiti dal personale afferente al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica (DICII). A tal fine sono state realizzate apposite procedure che ne automatizza sia la redazione dei vari argomenti che la pubblicazione (v. Regolamento di Dipartimento). Questo sistema esegue la registrazione dei giorni, orari e nominativi di coloro che hanno determinato inserimenti, modifiche e cancellazioni alle informazioni: i dati contenuti nel sito quindi sono sempre riconducibili alla persona che ne ha eseguito la redazione.
L'utilizzo di tale sistema prevede l'accettazione da parte dell'utente di condizioni che caratterizzano l'assunzione di responsabilità riguardo i contenuti immessi e pubblicati.

Nella realizzazione del sito, una particolare attenzione è stata rivolta alla fruizione dei contenuti da parte di persone con diversa abilità; Fatta eccezione per il modulo dedicato alla redazione dei dati, sono state rispettate il più possibile le condizioni di accessibilità contenute nella Legge Stanca e sue successive modificazioni.